Blog Never Sleeps

29/11/2013 11:59:16
 Oggi inauguriamo il nostro blog. Lo so, lo so, non è un’idea originale, ci hanno preceduto almeno qualche decina di milioni di aziende nel mondo e, quasi incredibile a dirsi, anche tante aziende italiane.  Alcune di queste le abbiamo persino aiutate (almeno si spera) con pareri, consigli, fornendo loro il know how e la tecnologia per poterlo realizzare, per farlo crescere e, a volte, per farlo diventare fonte di business. A pensarci bene forse è stato proprio questo grande proliferare di blog che ci ha frenato fino a oggi … “yet another blog”? E per dire cosa? Per parlare di tecnologia? Per fare qualche copia e incolla dalla rete? Si, si, può essere utile da tanti punti di  vista … però …
Insomma ci abbiamo pensato un po’ su, e quando eravamo sul punto di realizzarlo …  arrivavano i progetti dei clienti, che sono sempre più urgenti dei propri per cui  … stop … e poi c’è la storia del ciabattino …  le scarpe bucate …. Di certo questo è un altro aspetto che ci ha frenato. Un blog aziendale non può essere un tappabuchi, è uno strumento di comunicazione oggi importante e deve trovare un suo spazio, una sua dignità, necessita di un suo investimento.
Ma prima di tutto bisognava trovare una linea editoriale efficace. Cosa vogliamo dire e a chi? Dopo tante idee “strepitose”, siamo tornati alla più semplice. Un blog non è altro che un diario elettronico no? … e allora il nostro blog non può che essere un diario aziendale, cioè il racconto delle esperienze professionali delle persone che lavorano e vivono in azienda.  Delle persone che sono l’azienda. Dei loro successi e anche, perché no, dei loro errori, dai quali si impara sempre qualche cosa di utile.
Ci siamo convinti che ciò sia sufficiente a indicare la nostra linea editoriale. Sono sicuro che tutti insieme daremo vita ad un autore con tante cose interessanti da raccontare. Un autore con l’esperienza di chi, come me (che ho qualche capello bianco ...), ha seguito professionalmente  Internet dalla sua nascita commerciale in Italia nel 1994, ma anche con la freschezza e la “naturalezza digitale” di chi non se lo può nemmeno immaginare, un mondo senza Google e Wikipedia.  Un autore che vede la rete attraverso lo sniffing di un pacchetto TCP/IP, a allo stesso tempo retwitta, pinna, tagga, whatsappa con l’IPHONE 5s in tasca. Sempre cercando di dare alle aziende clienti il massimo dell’entusiasmo e della passione, alimentati dalle sempre maggiori possibilità che le tecnologie e le dinamiche di rete ci offrono.
Un ultima cosa. In questi giorni sto leggendo una specie di autobiografia (“Il Sogno di un Hippie”) di un grande amico immaginario della mia adolescenza, Mr. Neil Young. L’ha voluta scrivere in prima persona, senza l’ausilio di un giornalista o scrittore, e di questo ci se ne rende conto subito, ma ciò rende il racconto, anche se meno scorrevole, più diretto e sincero. Insomma ci siamo capiti, non siamo tutti romanzieri e ognuno di noi dovrà trovare un proprio “autentico” stile … poi, nel libro, Mr.Young racconta di una gita alle isole Haway con i suoi amici proprietari di salesforce.com …  insomma un po’ un altro mondo rispetto al nostro, ma anche noi abbiamo belle storie “made in italy” da raccontare. Seguiteci, ora che siamo partiti non ci possiamo fermare, il blog non dorme mai!
In questo articolo abbiamo parlato di: "Blog aziendale", "Digital Marketing", "Linea editoriale", "Neil Young"

Condividi l'articolo, alimenta la discussione!

Informazioni sull'autore: Mirko

Responsabile Area Digital Marketing - Segui @elogicweb su Twitter

Attualmente Mirko è così impegnato, che non è riuscito a fornire una descrizione per se stesso... Ma recupererà!
comments powered by Disqus
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni