Ridurre i costi della struttura IT con la virtualizzazione

27/10/2015 14:10:31
Come cambiano in fretta i mercati per essere competitivi! Aumentano i ritmi e la velocità del lavoro, la necessità di condividere risorse e informazioni interne che devono essere integrate con dati provenienti dall’esterno. Tante cose da gestire ma… mi si è impallato il server. E’ venuto a soccorrermi Francesco Russo, Senior System Specialist dell’Area Cloud in eLogic, e mi ha dato dei consigli preziosi per contenere i costi della struttura IT mantenendo prestazioni eccellenti.

Francesco, come sai non sono un tecnico, quindi vorrei che sul server della mia azienda sia tutto risolvibile in maniera automatica e indolore, vorrei trovare un modo per risolvere le complessità del sistema in modo completo, affidabile e non troppo dispendioso. Hai una soluzione?
«Caro Karmillo, premetto che un automatismo nella gestione dei server che risolva tutti i problemi non c’è, ma abbiamo una possibilità: la soluzione è la virtualizzazione, ti semplificherà molto il lavoro perché permette una gestione più oculata del server, della rete e dello storage».

Che cosa s’intende per virtualizzazione?
«E’ quella tecnologia che ti consente di usare un solo server fisico, quindi una macchina server con determinate caratteristiche di prestazione, per far funzionare più macchine virtuali contemporaneamente. Ogni macchina virtuale ha le funzionalità di un server fisico e su ogni server è possibile installare un sistema operativo diverso per ciascuna di queste, per poi installare le applicazioni che servono su ciascun sistema operativo. Queste macchine virtuali (si chiamano così perché su solo pezzo di ferro ce ne sono tante), sono tra di loro indipendenti, il che offre molti vantaggi».

Ad esempio?
«Il primo vantaggio della virtualizzazione rispetto al server fisico è la possibilità di sfruttare più e meglio le risorse: un server fisico che ha applicazioni funzionanti solo quando ce n’è bisogno è uno spreco di risorse. Un server virtuale, avendo tante applicazioni, ottimizza a pieno le capacità dell’infrastruttura.
Secondo vantaggio: una macchina virtuale è rappresentata e contenuta in una serie di file, il software di virtualizzazione ti consente di accendere e spegnere questa macchina quando ti serve, avere dei modelli da poter clonare (copi i file e hai un’altra macchina pronta da accendere e copiare). Ti serve una struttura IT con determinate caratteristiche? Viene clonata e in poco tempo è utilizzabile. Queste macchine fanno uso di una batteria di server fisici e il posizionamento di questa virtual machine su server fisico è autonomamente gestito dai sistemi di virtualizzazione. Quindi puoi usare non una sola macchina, ma un’intera batteria con cpu e spazio disco su cui far girare le macchine».



E se questa macchina virtuale si rompe?
«Il terzo vantaggio è proprio la tolleranza ai guasti: la virtualizzazione fornisce degli automatismi per cui, se uno dei server della batteria si rompe o deve essere spento per fare operazioni di manutenzione, automaticamente tutte le macchine che sfruttavano le sue risorse vengono spostate su altri server. Tradotto: non c’è il rischio di perdere dati e il servizio garantito. Inoltre, se vuoi fare un upgrade o vuoi provare una nuova versione di software, basta clonare una macchina uguale a quella funzionante e, dopo aver fatto i test di verifica, si può sostituire la macchina originale, senza intaccare i dischi. La virtualizzazione ti aiuta nella gestione di aggiornamenti ed eventuali problematiche: nessun dato viene perso ma tutto è “congelato” e ripristinato».

E se si esaurisce la memoria e ho bisogno di altro spazio?
«La implementiamo! Se il tuo server non ha più risorse sufficienti, altre risorse fisiche vengono assegnate al server virtuale per incrementare le capacità di cpu, memoria o disco. Hai la flessibilità per incrementare immediatamente le capacità del server virtuale al posto del dover comprare e reinstallare un altro server fisico».

La virtualizzazione sembra la soluzione ad hoc per me, ma non credo di essere in grado di gestirla…
«Puoi affidare il controllo della tua macchina virtuale a qualcuno. In eLogic ad esempio eroghiamo servizi di configurazione, gestione e controllo dei server, quindi la manutenzione e l’aggiornamento, così non devi preoccuparti proprio di nulla. Forniamo assistenza sistemistica, ci facciamo carico della gestione della tua macchina virtuale. E questo ha indubbiamente costi minori. Complessivamente è meno costoso perché se sei un’azienda piccola-media comunque hai bisogno di qualcuno che gestisca la struttura e le operazioni di virtualizzazione».

Quindi con la virtualizzazione ottengo un miglioramento della qualità dei servizi, produttività e costi ridotti. Grazie per aver accolto il mio S.O.S. Francesco, adesso non voglio più correre rischi, ti affido subito il mio server virtuale!

Scopriamo quali sono i servizi offerti dal team dell'Area Cloud Services di eLogic>>
In questo articolo abbiamo parlato di: "datacenter eLogic", virtualizzazione

Condividi l'articolo, alimenta la discussione!

Informazioni sull'autore: Karmillo

Internet Apprentice - Segui @elogicwebagency su Twitter

Mi chiamo Karmillo, sono la mascotte di eLogic e sono un gran ficcanaso. Mi piace il mondo del web ma non ne capisco un granchè e allora importuno sempre qualcuno per farmi spiegare le cose. Se anche tu non sei esperto possiamo imparare qualche cosa insieme, ma non chiedere spiegazioni a me, altrimenti divento … arancione!
comments powered by Disqus
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni